Le meravigliose spiagge della Sardegna

Villasimius

spiaggia di Torre delle Stelle

La spiaggia di Torre delle Stelle si trova a ridosso di uno dei tanti inurbamenti nati nella seconda metà del ‘900 sulla costa sarda, che fino a quell’epoca era praticamente sconosciuta ai più e selvaggia ed incontaminata, a parte alcune località balneari note invece sin dall’antichità, sulla costa nord in Gallura ed a sud nel cagliaritano.

Mare a Villasimius

Mare a Villasimius

Oggi tale tratto di costa è particolarmente frequentato soprattutto dagli abitanti di Cagliari che ne affollano le numerose ville, e che giungono qui percorrendo la strada che collega il capoluogo alla cittadina di Villasimius con una bella strada panoramica. Torre delle Stelle è affollata soprattutto durante il periodo estivo, sebbene esprima il meglio di se soprattutto nella media e bassa stagione, quando la bassa presenza di pubblico permette di ammirare al meglio la festa dei colori dei litorali rocciosi e della profumata vegetazione della macchia mediterranea.

Due le località maggiormente frequentate e conosciute, la spiaggia di Genn’e Mari e la spiaggia di Cann’e Sisa, entrambe bellissime distese di sabbia bianchissima che digrada dolcemente nel mare dalle intense colorazioni azzurre e turchesi.

Altre spiaggette interesanti e decisamente più selvagge sono Sa Ruxi, che fa capolino da un verdissimo anfiteatro di ginepri e Mari Pintau, che, come suggerisce il nome, presenta acque dalle fantastiche e variegate colorazioni.

Essendosi sviluppato negli scorsi anni un grande villaggio turistico nell’area è possibile trovare interessanti proposte per integrare i bagni di sole e di mare con diverse attività sportive, dallo sci d’acqua allo snorkelling alle immersioni. Numerosa l presenza di bar e ristoranti aperti soprattutto in alta stagione.

Spiaggia di Cala Sinzias

La spiaggia di Cala Sinzias è una piacevole lunga striscia di sabbia bianca e fine contornata da una bella distesa di eucalipti che si trova lungo il bel litorale che congiunge Costa Rey a Villasimius, sulla costa orientale della Sardegna, percorrendo una bellissima strada panoramica che, oltre che a Cala Sinzias, è interessante per molte altre deviazioni verso analoghi splendidi tratti di mare.

Cala Sinzias

Cala Sinzias

Sebbene molto frequentata e parzialmente urbanizzata nel corso degli ultimi decenni, questa costa ha mantenute intatte le sue prerogative di pulizia ed immacolato candore, tanto che per molti anni di seguito la località è stata segnalata dalla Goletta Verde come una delle migliori spiagge per pulizia e limpidezza delle acque e della spiaggia. I fondi sono bassi, ma talvolta irregolari, quindi i nuotatori meno esperti e le famiglie con bambini sono avvertite e devono prestare attenzione. Invece i pescatori subacquei ed in genere tutti coloro che amano le immersioni troveranno proprio nell’irregolarità e varietà dei fondali di che soddisfare il loro desiderio di splenditi paesaggi marini, ricchi di pittoresche creature. Vi si trovano comodi servizi, a partire da un ampio e comodo parcheggio, al bar, al punto di ristoro, e per chi è alla ricerca di comodità e comfort si possono affittare sdraio ed ombrelloni.

E’ decisamente battuta dal vento, e quindi, soprattutto nel periodo estivo, questo candido tratto di mare si popola dei mille colori delle vele da windsurf, che durante tutta la giornata si possono osservare mentre volteggiano trasportate dalla brezza tra le acque azzurro turchesi del mare.

Spiagge di Capo Ferrato

Il promontorio di Capo Ferrato domina uno stupendo tratto di litorale nella costa orientale della Sardegna, a poca distanza da Villasimius nel cuore della fantastica Costa Rey.

Scogli affioranti nel mar di Sardegna

Scogli affioranti nel mar di Sardegna

Molto frequentato questo tratto di mare per via dello stupendo panorama di spiagge dalla sabbia bianca e finissima ed i fondali bassi dove nuotatori poco esperti e bambini possono nuotare e divertirsi in tutta tranquillità. Le acque azzurre turchese e trasparenti sono un sogno non solo per i bagnanti ma anche per gli appassionati di immersioni, che si spingono lungo l’arenile fino a raggiungere il celebre Scoglio di Peppino, una pittoresca roccia granitica che si getta nel mare ed intorno alla quale il fondale si fa improvvisamente profondo offrendo a chi vi si immerge con maschera e pinne pittoreschi ed indimenticabili paesaggi sottomarini. Spingendosi sempre lungo la costa si giunge infine al vero e proprio promontorio di Capo Ferrato dove alla lunga striscia di sabbia si sostituisce la frastagliata linea costiera ricca di insenature con spiaggette di sabbia o rocciose, l’ideale per chi cerca tranquillità e pace ed altra meta interessante per lo snorkelling, anche per la presenza di alcuni centri diving attrezzati in zona.

Interessanti le escursioni verso il Parco Geomarino di Capo Carbonara-Villasimius, con le incontaminate isole di Serpentara e dei Cavoli, lo splendido panorama di canyon e boschi del Parco Sette Fratelli, nell’entroterra, e, in località Muravera, una serie di stagni preziosi luoghi di rifugio e di vita per molte specie di uccelli migratori e pescosissimi bacini per la pregiata pesca dell’anguilla e del muggine.

Spiagge di Punta Santa Caterina

Le spiagge di Punta Santa Caterina si possono trovare in uno dei tratti più selvaggi della costa orientale della Sardegna, a poca distanza da Villasimius. E’ una zona che ha mantenuto inalterato il suo aspetto nel tempo, al contrario di altre zone che, a causa del forte afflusso di turisti e visitatori, e dell’inurbamento costante hanno in parte perso la loro originaria bellezza.

Litorali di Villasimius

Litorali di Villasimius

E’ un litorale caratterizzato da un lunga serie di insenature e piccole baie che si aprono sulla costa frastagliata, a partire dal suggestivo promontorio di Capo Carbonara. Le rocce assumono i più variegati colori, che al grigio rosato aggiungono deliziose nuances color crema, e si gettano a capofitto nel mare, anch’esso caratterizzato da sfumature cromatiche inconsuete, tra cui anche qualche velatura rosata. Data la sua natura impervia il luogo è particolarmente apprezzato dagli estimatori delle bellezze selvagge ed incontaminate, e, soprattutto gli appassionati di immersioni e snorkelling si ritrovano nella zona perchè qui i fondali offrono panorami sottomarini davvero pittoreschi.

Nei dintorni, Cala Burroni replica il paesaggio di Punta Santa Caterina, con l’ammirevole panorama della stupenda Isola dei Cavoli.

Per chi è alla ricerca di comfort e spiagge dolci che digradano nel mare con tratti meno ripidi c’è la spiaggia di Cava Usai, una bella spiaggia con un incredible anfiteatro di rocce colorate e profumata macchia mediterranea. Più a sud la spiaggia di Campu Longu, la più dotata di servizi della zona e l’affascinante spiaggia del Riso, chiamata così per la presenza di miriadi di sassolini dalla decisa colorazione rosata che impreziosiscono la sabbia come tani piccoli gioielli.