Le meravigliose spiagge della Sardegna

sulcis

Portovesme

Portovesme fa parte delle tre frazioni in cui si divide il comune di Portoscuso, che si trova sulla costa est della Sardegna nella regione del Sulcis. Quest’area è stata da sempre caratterizzata dallo sfruttamento minerario del territorio, ricco di minerali come zinco, piombo, bauxite da cui si ricava l’alluminio, oro ed argento.

Tramonto a Portoscuso

Tramonto a Portoscuso

Tale industria ha caratterizzato fortemente l’area soprattutto nella seconda metà del ventesimo secolo quando questa zona è diventata uno dei nodi principali dell’attività metallurgica ed estrattiva della Sardegna. Dello sviluppo industriale è testimonianza anche il vasto porto commerciale che si trova proprio nella frazione di Portovesme.

A fianco a quest’attività la tradizionale risorsa del territorio è stata da sempre la pesca del tonno, praticata sin dall’antichità. Ancora oggi molti piatti della cucina locale sono a base di tonno.

La spiaggia di Portovesme si trova proprio nelle vicinanze dell’area portuale, una discreta estensione di sabbia bianca carezzata da acque limpide e turchesi. A tratti, lungo la spiaggia, una serie di scogli affioranti levigati dal mare spezzano con grazia la linea di sabbia. I fondali sono bassi e sabbiosi, l’ideale per i bambini più piccoli.

E’ una zona molto frequentata dai turisti, e per questo motivo vi si possono trovare diversi stabilimenti balneari attrezzati nonché tutte le comodità della vita da spiaggia. E’ anche presente una nutrita serie di locali, bar e ristoranti, ed anche qualche struttura alberghiera.

Portopaleddu

Portopaleddu fa parte di quel gruppo di frazioni che sono comprese nel territorio del comune di Portoscuso, nella Sardegna occidentale appartenente alla regione del Sulcis.

scoglierexsanpietro

Da Portopaluddu si raggiunge l’isola di San Pietro

E’ una località particolarmente amata da coloro che scelgono Portoscuso per le loro vacanze in Sardegna.

Il paese e le sue frazioni fanno parte di un territorio già abitato all’epoca dei fenici e dei cartaginesi, come dimostrano le ricche testimonianze archeologiche che si trovano a poca distanza, in località San Giorgio, dove si può visitare una necropoli punica in cui sono stati ritrovati interessanti reperti, come armi e gioielli, che permettono di far risalire l’insediamento all’ottavo secolo Avanti Cristo circa.

Porto Paleddu, insieme con Portovesme, il lungomare di Portoscuso, e la deliziosa spiaggetta de La Caletta nel cuore del paese, rappresenta una delle mete preferite dai turisti. Il perchè è presto detto, si tratta di una spiaggia molto affascinante, costituita per la maggior parte di sabbia bianchissima e fine al punto da essere quasi impalpabile, ed i una mare, che grazie ai fondali sabbiosi offre colorazioni inverosimili per bellezza e pittoricità. Al fondo della spiaggia un gruppo di scogli pittoresco invita gli appassionati della pesca subacquea e dei fondali marini ad un’esplorazione dei pittoreschi panorami sottomarini.

Tra una giornata e l’altra trascorsa sulla spiaggia si possono fare interessanti escursioni, all’isola di San Pietro per esempio, oppure in visita alla torre spagnola che svetta sull’abitato di Portoscuso, o, ancora, al bel borgo antico del paese. Interessante la chiesa seicentesca della Madonna d’Itria con due pregevoli dipinti della stessa epoca.