Le meravigliose spiagge della Sardegna

mare di Sardegna

Spiaggia La Cinta

Spiaggia La Cinta si raggiunge comodamente da San Teodoro da cui dista poche centinaia di metri, rappresentando di fatto la spiaggia principale del paese, la più famosa ed anche la più frequentata.

Il mare da Tavolara

Il mare da Tavolara

E’ un litorale che si estende per più di cinque chilometri caratterizzato dalla costa bassa che si allunga nel mare con un’ampia distesa di sabbia bianca e finissima davanti al suggestivo panorama di un mare dai colori cangianti che vanno dall’azzurro al verde smeraldo, e nel quale si specchia l’inconfondibile sagoma della Tavolara.

E’ decisamente un posto incantevole, e per questo motivo ogni estate è presa d’assalto da migliaia di visitatori che restano estasiati ad ammirare la bellezza mozzafiato del paesaggio. Pur essendo molto frequentata tuttavia la località balneare riesce a mantenere intatte le sue bellezze, grazie alla sua notevole estensione che fa si che ad ampi tratti affollati se ne alternino altri meno popolati dove si reca chi alle folle di bagnanti preferisce il relax e la solitudine.

Oltre allo splendido mare il panorama viene completato nella sua indimenticabile bellezza dalla dolce distesa di pinete e di macchia mediterranea che fanno da scenario ideale ad uno dei tratti di costa più affascinanti del nord est della Sardegna. Per chi oltre alle nuotate ed alle immersioni desidera anche qualche escursione il consiglio è di avventurarsi lungo i tanti sentieri che si snodano tra le dune alla spalle della spiaggia fino a raggiungere lo stagno di San Teodoro, uno specchio di acqua dolce alle spalle della spiaggia ricco di importanti esemplari di fauna avicola, tra i quali stupendi fenicotteri.

Spiaggia di Costa Dorata

La Costa nord orientale della Sardegna riserva a chi la visita sempre eccitanti e fantastiche sorprese, un litorale dove si inseguono senza sosta tratti di spiaggia lunghissima ad amene e solitarie calette, intervallate da lunghi tratti di scogliera cje si gettano a capofitto nel mare.

Mare e rocce in Sardegna

Mare e rocce in Sardegna

Costa Dorata è una delle località che si incontrano percorrendo la bellissima e panoramica SS 125 partendo da Olbia, appena dopo il piacevole e grazioso paesino di Loiri San Paolo.

Una serie di piccole spiagge ed insenature, la maggior parte delle quali incontaminate ed ancora allo stato selvaggio, caratterizzano questo tratto di costa, dove oltre alle splendide lingue di sabbia dorata fanno bella mostra di se affascinanti gruppi di rocce che la forza degli elementi ha con il tempo modellato in favolose sculture naturali, che evocano in chi le ammira forme fantastiche di animali e di figure magiche. Davanti alla spiaggia di Costa Dorata si possono ancora oggi ammirare i resti di un barcone affondato. Intorno alla spiaggia il consueto e piacevole anfiteatro di vegetazione fragrante di profumi.

Il mare è limpido e cristallino, e sono in molti appassionati a scegliere questo tratto di mare per le immersioni, sia per chi appassionato di pesca subacquea è alla ricerca di qualche magnifica preda, sia per chi semplicemente vuole ammirare i pittoreschi fondali ricchi di una moltitudine di affascinanti creature marine. Poco distante altri tratti di mare di incantevole bellezza, a partire dalla bella Cala Girgolu e poco distante alla serie di belle spiaggette ed insenature dominate dal famoso Scoglio della Tartaruga, oggi purtroppo danneggiato irrimediabilmente.

Spiagge dell’isola di Molara

L’isola di Molara si presenta come un solido ammasso di rocce granitiche a poca distanza dalla grande e squadrata isola di Tavolara, con cui condivide il fatto di essere praticamente abbandonata e disabirtata dall’uomo ma in compenso ricca di molte specie di uccelli migratori che qui nidificano e sostano nelle loro lunghe migrazioni verso i caldi territori del sud.

Scogliere

Scogliere

Il territorio è verdeggiante, ricco di cespugli fragranti di profumi della macchia mediterranea, e all’interno, avventurandosi lungo la mulattiera che percorre l’isola da un capo all’altro si può godere di una vista incomparabile su buona parte della splendida costa nord orientale della Sardegna, con l’isola di Tavolara ed il Capo Coda di Cavallo. Si può anche ammirare, una volta giunti in una delle poche insenature dell’isola, Cala di Chiesa, un antico villaggio medievale, Gurguray, che oggi si presenta completamente abbandonato. Poco distante dal borgo un piccolo castello sulla costa eretto per difendere gli abitanti dalle incursioni dei pirati. Poco distante un’altro famoso gruppo di rocce di granito che l’erosione ha scolpito in una figura suggestiva, la Pietra del Dinosauro.

E’ una località ideale da raggiungere in escursione, e dalle cittadine della costa sarda che si affacciano sul mare in quest’area, come San Teodoro, è possibile trovare chi offre i servizi di escursione in barca o in gommone, che toccano sia le calette di Molara ma anche affascinanti località lungo la costa, dalle insenature di Cala Coda di Cavallo alla spiaggia di Brandinchi alle maestose scogliere della costa sud della Tavolara, con le sue grotte e le pittoresche sculture di pietra di Roccia del Papa e l’Arco di Ulisse, oppure ancora la Grotta della Chiave.

Spiaggia Lido del Sole

Lido del Sole è uno delle tante splendide località che si possono trovare nel territorio di Budoni, sul tratto costiero nord orientale della Sardegna, a pochi chilometri da San Teodoro e da Posada. E’ uno splendido territorio dove al bellissimo lungomare fanno da contraltare splendide colline dove cresce rigogliosa e profumatissima la macchia mediterranea, belle pianure verdeggianti e piccoli e magnifici stagni che sorgono appena all’interno della costa, zona di sosta e di rifugio di splendidi esemplari di uccelli migratori tra i quali i maestosi e pittoreschi fenicotteri rosa.

Budoni

Budoni

Intorno a Budoni si stendono 18 chilometri di coste dove si alternano tratti rocciosi che formano incantevoli piscine naturali e lunghi arenili di sabbia bianchissima o dorata che si gettano nel mare di un azzurro intenso.

E’ una località ampiamente frequentata durante la stagione estiva, ed in molte delle spiagge sono sorti negli ultimi decenni diversi stabilimenti balneari che offrono ai visitatori ed ai tristi tutte le comodità necessarie per trascorrere una giornata in spiaggia nel comfort e nel divertimento, sdraio ed ombrelloni, e noleggio delle attrezzature per gli sport acquatici.

I fondali marini sono molto interessanti per chi ama le immersioni con maschera e pinne, ed anche gli amanti della pesca sportiva trovano di che soddisfare la loro passione tra le rocce a picco sul mare. Da Lido del Sole si possono raggiungere una serie di altre spiagge e baie interessanti: Matt’e Peru, la Baia di Sant’Anna caratterizzata da piccole spiaggette di ciottoli, Salamaghe e Sa Capannizza. Ad Ottiolu si trova un fornitissimo ed affollato porto turistico.

Spiaggia Marinella

Spiaggia Marinella la si incontra a pochi chilometri dalla bella cittadina di Porto Rotondo, una delle tante località sorte lungo la costa nella metà degli anni ’60, quando i litorali settentrionali della Sardegna sono stati scoperti dal grande pubblico dei turisti, italiani ed internazionali.

Spiaggia di Marinella

Spiaggia di Marinella

Un panorama magnifico si presenta al visitatore una volta raggiunta la spiaggia, a partire dal bellissimo anfiteatro naturale della macchia mediterranea e delle pinete che fanno da sfondo, floride e verdeggianti alla distesa di sabbia bianchissima e fine che digrada dolcemente nel mare limpido e cangiante di mille sfumature cromatiche che spaziano dall’azzurro al blu intenso al verde smeraldo.

Marinella è una spiaggia molto conosciuta ed affollata durante le stagione estiva, e negli attrezzati stabilimenti balneari che costeggiano la linea di sabbia si può trovare tutto l’occorrente per trascorrere le giornate in spiaggia all’insegna della comodità e del divertimento: sdraio, lettini ed ombrelloni per offrirsi una splendida abbronzatura e noleggio di attrezzature per gli amanti degli sport acquatici, dal windsurf alle moto d’acqua alle canoe e pattini. Non mancano diversi punti di ristoro, bar e ristoranti, per una piacevole pausa tra una nuotata e l’altra. I fondali marini qui sono splendidi, e discretamente bassi, il che rende questa località l’ideale per le famiglie con bambini ed i nuotatori poco esperti che possono tuffarsi tra le onde in tutta tranquillità.

D’estate la spiaggia diventa particolarmente affollata, e chi è alla ricerca di pace e solitudine si può avventurare lungo la costa per scoprire calette solitarie ed immacolate.

Spiagge delle isole Li Nibani

Le isole Li Nibani si estendono di fronte all’omonima baia all’altezza della profonda insenatura davanti a Porto Cervo, una delle località più rinomate ed ammirate della costa nord della Sardegna, in piena Costa Smeralda.

E’ un gruppo di isole minori che fa capo al Parco Internazionale delle Bocche di Bonifacio, uno splendido arcipelago dove la natura esprime il meglio di se nello splendore selvaggio ed incontaminato della macchia mediterranea che florida e profumata di mille fragranze si fa strada tra le rocce di granito artisticamente levigate dall’opera di erosione degli agenti atmosferici. E’ una terra disabitata dall’uomo, se non durante il periodo estivo, e ricca di diverse specie di uccelli, gabbiani e falchi che abitano tra queste rocce.

Mare in Costa Smeralda

Mare in Costa Smeralda

Un mondo pittoresco ed unico circondato da uno dei tratti di mare più affascinanti dell’intero Mare Mediterraneo, acque dai colori cangianti e ricchi di sfumature cromatiche che spaziano dall’azzurro al verde smeraldo.

La spiaggia de Li Nibani si trova circondata dalla vegetazione all’interno dell’ampia baia di Porto Li Nibani, ed inoltrandosi nel territorio è possibile trovare piccole e minuscole insenature solitarie, l’ideale per chi è alla ricerca di solitudine e tranquillità.

Per i più sportivi una bella escursione fin sulla cima di Monte Zoppu, una camminata di una certa difficoltà, regala una vista suggestiva di tutto il litorale, da cui si possono ammirare in lontananza la sagoma piatta e monolitica dell’isola Tavolara, e di altre selvagge isolette, Mortorio e Soffi, Capo Figari, le ville di Romazzino, e la bella baia del golfo di Pevero.

Spiagge dell’Isola Giardinelli

Isola Giardinelli è uno dei tanti paradisi che il visitatore incontra inoltrandosi tra il fantastico arcipelago di isole della Maddalena. Poco distante dal centro abitato della Maddalena, proseguendo verso est e superando una località altrettanto incantevole, Cala Petecchia ci si ritrova davanti ad uno stretto istmo che collega l’isola di Giardinelli all’Isola Maddalena.

Panorama dell'arcipelago della Maddalena

Panorama dell'arcipelago della Maddalena

Qui il panorama è decisamente di quelli che tolgono il respiro per la stupenda bellezza, un susseguirsi di spiagge e calette intervallate da gruppi di scogli e rocce di granito dai colori notevolmente variegati, che sfumano dal grigio rosato al rosso acceso e che si presentano all’occhio di chi li ammira in tutto il loro splendore. La sabbia tra le insenature e le rocce è quasi dappertutto di un bel tono bianco brillante, ed il contrasto con i colori delle acque, varianti dall’azzurro acceso al verde smeraldo fanno di questo angolo di Sardegna un vero e proprio paradiso, indimenticabile per chi ha trascorso qui almeno qualche giornata. Il mare soprattutto nel periodo estivo è quasi sempre dolcemente calmo e permette agli appassionati di nuotate ed immersioni di trascorrere lunghe ore a bagno.

Tutto intorno la natura compete per bellezza con il litorale, presentando una vegetazione selvaggia ed incontaminata, dove tra i pini si rincorrono i profumati arbusti della macchia mediterranea che si spingono fino a lambire le spiagge. E’ inevitabile rimanere abbagliati da tanta bellezza così concentrata in pochi chilometri quadrati, ed è questo il motivo per cui soprattutto d’estate chi vi si reca incontra lungo il suo cammino molti altri estimatori di tanto generoso splendore.

Spiagge della Penisola del Sinis

Le Spiagge della Penisola del Sinis sono forse quelle più interessanti dell’intero sistema di coste della Sardegna. Oltre al bellissimo lungomare, che si estende da Santa Caterina fino a Tharros, possiamo infatti trovare interessanti terreni lacustri e ricchi di stagni e bacini d’acqua dove si radunano splendidi esemplari di uccelli migratori. E’ questo uno dei complessi lagunari più importanti per estensione dell’intero territorio italiano. Tra le spiagge più interessanti sicuramente quelle che si possono trovare noleggiando un imbarcazione o facendosi trasportare fino all’Isola di Mal di Ventre, che ha diverse calette sulla costa orientale, sabbia finissima ed acque limpide e trasparenti.

Affascinanti anche le lunghe distese di quarzo bianco, polverizzato dall’erosione delle onde e del vento che caratterizza i bei litorali di Is Arutas, Mari Ermi e Maimoni, e le altrettanto deliziose spiagge di sabbia dorata di San Giovanni di Sinis e la Caletta.

Azzurro mare di Sardegna

Azzurro mare di Sardegna

Tra le spiagge si ergono improvvisamente e maestosamente dei maestosi gruppi di rocce e scogliere di granito, che assume qui grazie all’erosione interessanti conformazioni e colori cangianti. Particolarmente suggestivi quelli che vanno da San Giovanni a Seo ed a Maimoni. Da non perdere il suggestivo anfratto naturale dalle pareti rocciose scoscese e lisce ed al pavimento levigato chiamato perciò “Sala da Ballo”. Altrettanto affascinante e singolare la località chiamata Mar Morto, uno specchio d’acqua assolutamente calmo che offre panorami da sogno soprattutto all’imbrunire, quando le acque rispecchiano il sole incandescente del tramonto tra lame di luce multicolori.

Spiagge di Valledoria

Situata nel Golfo dell’Asinara, a metà strada fra Santa Teresa di Gallura e Porto Torres, Valledoria si è nella posizione ideale sia per coloro che vogliono trascorrere una vacanza all’insegna dei piaceri della spiaggia e per chi vuole concedersi interessanti escursioni nell’entroterra sassarese e nuorese.

lingue di sabbia a Valledoria

lingue di sabbia a Valledoria

Il litorale comprende circa una ventina di chilometri di spiagge, la cui bellezza non ha niente da invidiare alle famose spiagge delle isole caraibiche. La costa è compresa in un lungo tratto che inizia con le scogliere di Castelsardo e finisce all’altezza di Isola Rossa. Inframmezzate da imponenti gruppi di rocce granitiche dai colori cangianti, le spiagge di Valledoria sono ampiamente conosciute dai turisti di tutto il mondo, e quindi particolarmente affollate, ma si possono trovare anche alcuni tratti che presentano ancora oggi un paesaggio assolutamente immacolato e selvaggio, l’ideale per chi è alla ricerca di tranquillità e relax.

Interessante anche la foce del fiume Coghinas, che in vista del mare si apre in un bacino ricco di attrattive naturali.

Tra le località interessanti che si possono raggiungere in escursione da Valledoria troviamo la deliziosa Stintino con il suo bellissimo lungomare fatto di incantevoli insenature, la Costa Smeralda, la Costa Paradiso e Castelsardo, tutte assolutamente imperdibili per bellezza e fascino.

Nell’entroterra si possono ammirare diverse testimonianze delle antiche popolazioni che abitavano l’isola in epoche remote, le necropoli di Anghelu Ruiu, ed i nuraghi sparsi su tutto il territorio dell’entroterra, tra boschi e distese di macchia mediterranea.

Spiaggia La Marinedda

Spiaggia La Marinedda è un’incredibile susseguirsi di splendide calette che si aprono improvvisamente ricche di fascino tra le imponenti e pittoresche scogliere di granito appena fuori dal grazioso paese di Trinità d’Agultu e Vignola, sulla costa nord della Sardegna, nelle vicinanze di uno dei tratti più belli del litorale della provincia di Olbia-Tempio nella sub regione della Gallura.

Acque limpide e cristalline

Acque limpide e cristalline

Località come Isola Rossa, piccolo agglomerato urbano di pescatori, dominato da un’austera ed imponente torre aragonese, che si specchia davanti ad un isolotto di granito rosso, oppure Costa Paradiso sono da ormai molti anni mete affollatissime di turisti provenienti da ogni dove, che adorano i forti contrasti e la selvaggia bellezza del mare che qui assume intense colorazioni smeraldo su cui si riflettono gli scogli di granito dall’intensa colorazione rossa e scolpiti in mille forme dalla millenaria opera di erosione dei venti e delle onde.

La Marinedda è la meta ideale per chi è alla ricerca di pace e relax, perchè tutti possono trovare, inoltrandosi lungo la costa un tratto di spiaggia, una piccola insenatura, una caletta dove trascorre re la giornata all’insegna del piacere, una bella nuotata, un bagno di sole, un’immersione con la maschera per ammirare i bei fondali incontaminati. In tutta l’area non mancano ottime offerte per quanto riguarda il soggiorno, sia hotel che villaggi turistici, e si possono trovare agevolmente tutte le attrezzature necessarie per trascorrere la giornata divertendosi, pedalò, windsurf, barche a vela e mountain bike.