Le meravigliose spiagge della Sardegna

granito

Spiagge di Capo Spargivento

Da Cala Cipolla si percorre un sentiero che porta il visitatore in vista della stupenda località di Capo Spartivento, una delle località protese nel mare più a sud di tutta l’isola. Da questo punto, proprio in cima al capo si gode di una vista stupefacente, che spazia a 360 gradi sulle belle acque di un azzurro intenso del mar Tirreno.

Alle spalle la macchia mediterranea si stende dolcemente e tra mille fragranze profumate sugli affioranti gruppi di rocce granitiche.

Acque trasparenti...

Acque trasparenti...

Qui si possono trovare numerose spiaggette interessanti per chi è alla ricerca di paradisi incontaminati e di litorali da sogno. Un tempo praticamente ingorate e sconosciute oggi queste spiagge si affollano di bagnanti, soprattutto durante l’alta stagione.

A Perdalonga la sabbia assume una colorazione argentata e discende dolcemente in mare con una bassissima pendenza. Poco oltre la più famosa delle spiagge della zona, la Tuaredda, un incantevole baia di acque limpide e piacevolmente calme da cui si può ammirare l’isolotto che da il nome alla località.

Un tratto di mare che fa la gioia sia delle famiglie con bambini che nei bassi litorali possono giocare e bagnarsi in tutta sicurezza, sia degli appassionati di immersioni e snorkeling, che si tuffano per ammirare gli esaltanti e pittoreschi fondali marini.

Interessanti anche le località di Capo Malfatano e di Pixinnì, dominate entrambe da una torre cinquecentesca.

Raggiungibile facilmente ed in poco tempo anche la spiaggia di Santa Margherita di Pula, circondata da una bella ed ombrosa pineta.

Spiaggia Valle Erica

Una bella insenatura, Valle Erica, che si raggiunge facilmente ad una quindicina di chilometri dal centro del piacevole paese di Santa Teresa di Gallura in direzione di Palau.

La si raggiunge dopo una bella passeggiata a piedi, dopo aver parcheggiato l’auto in un ampio piazzale, bisogna in ogni caso chiedere informazioni alla gente del luogo perchè la spiaggia non è segnalata.

Dove trovare altrove paesaggi così?

Dove trovare altrove paesaggi così?

E’ uno dei paradisi della costa nord occidentale della Sardegna, particolarmente apprezzato da chi è alla ricerca di pace e tranquillità perchè questa spiaggia è praticamente priva delle infrastrutture turistiche e non è attrezzata. La sabbia è finissima, formata da minuscoli sassolini di granito levigati dall’azione del mare. Qua e là lungo la spiaggia si levano dei gruppi roccioso di granito, affascinanti sia per le forme levigate che per i bei colori cangianti dal rosa al rosso ruggine. Ed agli estremi dell’insenatura altri scogli si aprono a formare delle incantevoli piscine naturali.

Nella baia, a pochi metri dalla costa affiorano altri gruppi di scogli, la meta per coloro che amano esplorare i fondali marini.

Dalla spiaggia si gode di uno splendido panorama che spazia fino ad abbracciare l’arcipelago della Maddalena, mentre proprio davanti alla spiaggia si può ammirare il bell’isolotto di Spargi e Punta Sardegna. Per chi volesse soggiornare nei dintorni la struttura ricettiva più vicina è rappresentata da un campeggio poco lontano e da alcuni villaggi turistici.

Da visitare nelle immediate vicinanze il grazioso villaggio di Porto Pozzo.

Spiaggia Conca Verde

La spiaggia Conca Verde è una delle tante belle interessanti ed affascinanti località di questo splendido tratto di costa sarda che si apre all’estremo nord dell’isola, intorno alla bella ed interessante cittadina di Santa Teresa di Gallura, da cui dista poco più di dieci chilometri.

Splendida costa in Sardegna

Splendida costa in Sardegna

Si tratta di una bella spiaggia, di dimensioni non esagerate ed inframmezzata da tratti scoglieri, che all’improvviso si aprono per lasciare spazio a calette di inestimabile fascino, dove chi è alla ricerca di pace e relax, di solitudine e tranquillità, può trovare sicuramente quello che cerca. La sabbia è di colorazione scura, ed inframmezzata da chiazze di prato.

Nella parte principale la spiaggia offre i tradizionali servizi di accoglienza, che vanno dal bar dove sorseggiare aperitivi e concedersi uno spuntino, ed uno spazio dove si possono noleggiare pattini e canoe per avventurarsi piacevolmente lungo la costa cullati dalle onde. E’ anche una località ideale per chi ama le immersioni e lo snorkelling, le rocce di granito, infatti, sprofondano in mare per molti metri, offrendo rifugio a diverse specie di fauna marina. Un’altra piacevolezza di questa spiaggia è il suo essere ben riparata dal freddo vento maestrale proveniente dal mare, e di essere perciò particolarmente adatta anche per chi è in vacanza con tutta la famiglia compresi bimbi piccoli, che sulla rena dorata che digrada dolcemente nel mare possono divertirsi senza apprensioni. Intorno al lungomare si estende una fitta boscaglia di profumatissimi arbusti della macchia mediterranea e interi boschi di pini marittime.

Spiaggia di Punta Tramontana

Punta Tramontana sorge in quello splendido tratto di costa che si dipana nel nord della Sardegna all’altezza di Castelsardo e di Sorso. E’ un litorale particolarmente interessante soprattutto per gli amanti dei paesaggi aspri e naturali, puri ed incontaminati.

Se si eccettuano infatti alcuni agglomerati urbani dove in questi anni si è costruito molto, soprattutto infrastrutture destinate all’accoglienza dei turisti, il litorale si presenta ancora nel suo stato naturale e paradisiaco. Lunghe pareti di roccia, soprattutto di granito rendono indimenticabile il luogo, sia durante il giorno, quando le rocce assumono colorazioni leggermente rosate o di un intenso rosso ma soprattutto alla sera, quando il sole che tramonta riempie l’atmosfera di colori incredibilmente belli. Punta Tramontana rappresenta l’estremità della lunga serie di scogliere che partono da Castelsardo, e proprio da qui iniziano i lunghi litorali sabbiosi di Sorso, tra cui si incontrano magnifici anfratti ed insenature splendide come quella di Platamona.

Una costa magnifica

Una costa magnifica

Il fatto che ci siano diversi insediamenti turistici potrebbe essere un vantaggio se si sceglie di stabilire la propria base qui a Punta Tramontana, sia trovando posto in hotel o in pensione, sia cercando tra le tante offerte di case per le vacanze che avolte sono veramente a pochi passi dalla spiaggia, per chi ama la comodità.

Il fondale è costituito di ciottoli di piccole e medie dimensioni, e i tratti scoglieri sono ricchi di entusiasmanti quantità di pesce, che si può ammirare chiaramente grazie alla limpidezza delle acque. La località è anche particolarmente frequentata dagli appassionati del windsurf.

Spiaggia Isola Marmolata

Siamo vicini a Santa Teresa di Gallura, sulla costa a nord Est della Sardegna. Tra le tante località degne di nota, che hanno fatto di questo lembo di Sardegna una delle mete preferite dai turisti in cerca di mare limpido e pulito, troviamo la spiaggia Isola Marmolata. Si tratta di una grande distesa di sabbia, finissima e dorata che si estende all’interno di un golfo appena sotto Punta Falcone che domina questo selvaggio ed emozionante litorale.

Un mare incantevole

Un mare incantevole

Dopo chilometri di basse scogliere di granito, ecco all’improvviso aprirsi l’insenatura, molto ampia, dalla quale, orientata verso nord si scorge l’Isola della Marmolata che i più agili riescono a raggiungere a nuoto, e sulla quale si trovano i resti dell’antica cava romana per l’estrazione del granito. La Marmolata è nota anche come Cala Sambuco, ed è divisa essenzialmente in due spiagge, la prima, più grande, è dominata dal grande villaggio turistico che sorge alle spalle, e che occupa gran parte della spiaggia con le sue strutture. Qui si possono trovare tutti i servizi, ristoranti, bar, noleggio sdraio ed ombrelloni, messi a disposizione sia dei clienti dell’hotel che per gli altri bagnanti.

La spiaggia più piccola, chiamata La Marmolatina, è la preferita da chi è in cerca di un po’ di pace e relax, un tratto di spiaggia sabbiosa ed uno specchio di mare circondato da scogli affioranti. E’ una località ideale per le famiglie con bambini e per chi ama le attività sportive in acqua, dal windsurf allo snorkeling.

Spiaggia di Portobello

La costa che contraddistingue il litorale di Portobello, una località balneare che si trova a circa venti minuti di auto dalla bella cittadina di Santa Teresa di Gallura e ad un’ora di viaggio dalle splendide località della Costa Smeralda, è caratterizzata dal susseguirsi di paesaggi diversi e variabili, dove a maestose scogliere dagli splendidi colori rosati, si alternano incantevoli calette di sabbia o di ciottoli, splendidi angoli di paradiso dove oltre alla tranquillità ed al relax si può anche prendere il sole totalmente indisturbati.

Incredibili colori del mare sardo

Incredibili colori del mare sardo

Tra le scogliere di granito graziosamente scolpite dall’erosione degli elementi naturali, acqua e vento, gli appassionati delle immersioni possono trovare magnifici fondali, dove ammirare variegate specie di pesci e di creature marine.

Tra le calette più interessanti spicca la spiaggia di Agnata, una distesa di sabbia inframmezzata da scogli e sassi più grandi che assume fantastiche colorazioni rosa scuro ed è l’ideale per le famiglie con bambini perchè digrada dolcemente nel mare ed i bimbi possono nuotare e giocare sul bagnasciuga in tutta sicurezza e tranquillità.

E’ una zona particolarmente quotata per il turismo, e perciò lungo tutto il litorale si possono trovare residence e villaggi turistici, alberghi ed hotels che si trovano a pochi minuti a piedi dalle spiagge, e che offrono anche interessanti programmi di bagni termali, piscine con acqua di mare per la talassoterapia.

Nonostante la nutrita presenza di strutture ricettive e turistiche questo tratto di costa è riuscito a mantenere intatto il suo aspetto selvaggio e rustico, rivelandosi una delle località più interessanti da visitare per chi si vuole recare in vacanza in Sardegna.

Spiaggia di Vignola Mare

La spiaggia di Vignola Mare è un incantevole estensione di sabbia bianchissima ed a tratti multicolore sulla costa nord della Sardegna, all’interno del territorio comunale di Aglientu, dove si trovano molte località assolutamente imperdibili per chi vuol godere al meglio del mare della Sardegna. Siamo in Gallura, la sub regione dell’isola caratterizzata da un paesaggio aspro e montuoso, dominato dalla macchia mediterranea e nell’entroterra da boschi di lecci e querceti.

Lungomare di Vignola

Lungomare di Vignola

La costa si presenta con un variegato paesaggio, dove alle spiagge incantevoli e che assumono le mille colorazioni dei minerali del granito e del ferro si alternano lunghi tratti rocciosi, caratterizzati dalla pietra granitica che assume fantastiche colorazioni ed ancor più fantastiche forme grazie alla millenaria opera scultorea delle erosioni degli elementi naturali, le onde del mare ed i forti venti.

In quest’area sono sorti diversi villaggi turistici, campeggi ed altre infrastrutture per l’accoglienza dei turisti, soprattutto negli agglomerati urbani di Portobello e Vignola.

Da non perdere alcune attrattive naturali, della baia che si apre a Vignola, come la roccia a forma di tartaruga che sovrasta un gruppo pittoresco di scogli dove si recano i molti appassionati di pesca e gli amanti delle immersioni si tuffano per esplorare i deliziosi fondali.

Da non mancare anche un’escursione alla suggestiva Torre Aragonese che domina la costa, testimonianza di quando questa costa era flagellata da uno dei più terribili pericoli che potesse portare il mare, i pirati saraceni. Per gli appassionati degli sport d’acqua qui è un paradiso di possibili attività, dal windsurf al kitesurfing, dalla vela al parasurfing.

Eden Beach Sardegna

Il litorale che contraddistingue il tratto di costa che a da Sassari a Porto Torres è rinomato da antica data, tanto che persino durante l’epoca dell’Impero Romano qui ci si recava in villeggiatura.

Cosa fa di questo angolo di Sardegna un paradiso è la bella miscela di terra e mare, di ampie spiagge e di acqua azzurra e smeraldo, cristallina e trasparente che caratterizza il lungomare, costantemente allietato da no splendido sole che splende ininterrotto dalla primavera fino all’autunno inoltrato. Ciò fa si che la stagione balneare sia particolarmente lunga e quindi apprezzata da diverse tipologie di turisti, sia cioè da coloro che amano la folla ed il divertimento, che vi si recano nel cuore dell’alta stagione, sia coloro che invece apprezzano e preferiscono la tranquillità e che la raggiungono perciò in primavera o in autunno quando non c’è il grosso della folla estiva.

Splendido mare in Sardegna!

Splendido mare in Sardegna!

Una della serie di spiagge più interesanti è sicuramente quella che da Platamona si estende con la caratteristica distesa di spiaggia bianchissima, allietata e movimentata da dune di sabbia su cui svetta la macchia mediterranea, verde e fragrante di profumi. Da Platamona si può raggiungere Eden Beach, che già dal nome esprime chiaramente che ci ritroverà davanti ad un panorama magnifico. La località in cui è sita la spiaggia si chiama Marritza che è anche ricca di diverse possibilità di pernottamento per chi volesse fermarsi qui qualche tempo, hotel, residence e case in affitto infatti non mancano.

Spiaggia di Tonnare Saline

La spiaggia di Tonnare Saline rappresenta una delle tante interessanti ed affascinanti località balneari che si aprono sulla costa della Sardegna all’estremo nord ovest dell’isola, nel territorio del comune di Stentino.

Quest’ultimo è un paese nato dall’insediamento di pescatori e contadini originari dell’Isola dell’Asinara, da cui saranno costretti a spostarsi nella seconda metà dell’800 a causa della costruzione sull’isola di un bagno penale voluto dai regnanti Savoia.

Tonnara

Tonnara

Tutta quest’area è diventata nel corso del tempo una apprezzata località per turisti e visitatori che qui si ritrovano per ammirare lo splendido mare e la costa suggestiva che propone alcune spiagge tra le più belle dell’intera isola sarda. E’ per questo motivo che Stintino ha conosciuto un enorme rilancio turistico, e da piccolo paese di pescatori è diventato una meta esclusiva di imbarcazioni da diporto e yacht.

La spiaggia si trova vicino ad antiche saline, risalenti al Duecento, ed a edifici seicenteschi un tempo abbandonati, destinati alla lavorazione del tonno, ed alcuni oggi ristrutturati in eleganti villaggi turistici.

Una lunga distesa di sabbia bianca e finissima dominata da una torre seicentesca, di fronte ad un mare azzurro limpido e cristallino, ideale pr le famiglie con bambini e per chi ama dedicarsi agli sport d’acqua, dal windsurf alla moto d’acqua allo sci acquatico, oppure piacevolmente navigare lungo la costa in pedalò e canoa.

Sulla spiaggia si possono inoltre trovare tutte le comodità ed i servizi che si possono desiderare, dal noleggio di sdraio ed ombrelloni ai bar e ristoranti in cui gustare ottimi piatti di pesce e di cucina locale.

Spiaggia di Rocca Ruja

Il comune di Stintino racchiude nel suo circondario alcune delle spiagge più apprezzate da chi si reca in vacanza in Sardegna. Questo lembo di territorio, posto all’estremo nord ovest dell’isola si affaccia sullo splendido mare del Golfo dell’Asinara, una delle località balneari certamente più conosciute dell’intero litorale costiero italiano.

Rocca Ruja, località turistica posta a circa quattro chilometri da Stintino, si estende proprio sotto Capo Falcone, che domina

Spiagge in Sardegna

Spiagge in Sardegna

dall’alto il Parco Nazionale dell’Asinara. Quest’area protetta è stata costituita dallo Stato Italiano nel 2002, ed ha lo scopo di proteggere questo incantevole tratto di mare dall’eccessivo impatto ambientale dello sviluppo del turismo di massa. E’ per questa ragione che qui i fondali conservano intatto il loro splendore e la loro genuinità, facendo di Rocca Ruja una delle mete preferite degli appassionati delle immersioni tra fondali selvaggi e creature marine di ogni tipo. E’ anche uno dei luoghi più interessanti per trovare un albergo o un residence dove soggiornare, perchè le infrastrutture turistiche abbondano, sebbene molti hotel e residence siano di elevata categoria, dalle quattro stelle in su.

Il litorale di Rocca Ruja è costituito da un’incantevole linea di sabbia bianca, in parte privatizzata dagli hotel ma che presenta un’ampia fetta di spiaggia libera.

Nei dintorni parecchi spiagge di richiamo, la più famosa di tutte forse è la spiaggia di Torre Pelosa, una distesa di sabbia bianchissima che si affaccia davanti ad un’antica torre spagnola, alle cui spalle si trovano le isole dell’Asinara e l’Isola Piana, anch’essa oggi diventata parte del parco nazionale.