Le meravigliose spiagge della Sardegna

Spiaggia di Stintino

Stintino è una cittadina che affonda le sue origini al fatto che l’isola posta proprio di fronte al borgo, l’Asinara, diventa, alla fine dell’800 una importante colonia penale, obbligando quindi le famiglie, soprattutto dedite alla pesca che vi ci abitano a trasferirsi sulla terra ferma, nel nuovo borgo che prende il nome di Stintino, originato dalla parola in dialetto sardo, isthintinu, che significa budello, e che indica lo stretto fiordo, un tempo ricovero delle barche dei pescatori ed oggi diventato un delizioso porticciolo turistico.

Costa Sarda

Costa Sarda

Stintino è diventato una località turistica di richiamo grazie al bel litorale che racchiude una serie di spiagge di incantevole fascino. La spiaggia forse più famosa e conosciuta è quella che si estende sull’a punta più a nord ovest della Sardegna, la spiaggia di Torre Pelosa. Un tratto di sabbia bianchissima e fine che si getta nel mare turchese fanno di questa località una meta persino troppo frequentata, soprattutto durante l’alta stagione. E’ qui che si possono trovare tutti i servizi che rendono ancor più piacevole il soggiorno sulla spiaggia, dalle sedie sdraio ed ombrelloni al noleggio delle attrezzature per gli sport acquatici ed il divertimento, compresi servizio bar e ristoranti. Dalla spiaggia si può ammirare l’isolotto dove svetta la torre spagnola chiamata La Pelosa, ed un altro isolotto, chiamato Isola Piana, oggi parco naturale. Interessante la spiaggia Le Saline, dove al posto della sabbia troviamo ciottoli bianchi. Anche qui si possono trovare comodità e servizi sulla spiaggia. Altre spiagge sono Gabbiano, Ezzi Mannu, e Punta Negra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.