Le meravigliose spiagge della Sardegna
Booking.com

Gallura in Sardegna

Il paesaggio gallurese, la regione che si estende all’estremo nord della Sardegna, di fronte alla Corsica, deve la sua bellezza alla particolare conformazione del territorio costituito prevalentemente di rocce granitiche, che sulla costa si aprono in centinaia di insenature che hanno reso famoso questo angolo di territorio sardo presso tutti coloro che adorano il mare e la bellezza della costa.

Gallura

Gallura

Fiordi ed isolette, scogliere e spiagge che si sviluppano davanti all’arcipelago della Maddalena. Anche il paesaggio dell’entroterra è molto interessante, una serie di piccoli paesi immersi nella campagna costellata da boschi di querce e di sughere.

Il litorale qui ha preso il significativo nome di Costa Smeralda. E’ una località particolarmente conosciuta per la bellezza dei suoi litorali, ed è per questo motivo che dagli anni sessanta qui si è sviluppato un turismo all’insegna dell’esclusività, e diversi insediamenti residenziali vivaci soprattutto durante il periodo estivo, Romazzino, Cala di Volpe, Piccolo Pevero, Liscia di Vacca, e Porto Cervo, dove si possono trovare negozi e servizi. Sebbene praticamente disabitata fino alla metà del ‘900, in origine questa regione era abitata da numerose popolazioni sin dall’epoca della preistoria, come dimostrano i tanti ritrovamenti: la tomba dei giganti a Li Lolghi, e le costruzioni nuragiche di Malchitto e Albucciu.

Tra le cittadine della Gallura da menzionare, Palau, Santa Teresa di Gallura, i due capoluoghi, ora diventati parte di un’unica nuova provincia, Olbia e Tempio Pausania, e, nell’interno, Arzachena. Proprio all’estrema punta a nordest il bell’arcipelago della Maddalena, con la cittadina settecentesca ed isolotti famosi come Caprera.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *